Il mio è un cane ostinato, imbranato, birbante, a volte persino perfido, sordo quando gli conviene. Penso che abbia imparato almeno una parte di queste “belle qualità” proprio da me. So per certo che mi guarda con attenzione e copia alcune cose che faccio, come raccogliere i baccelli dei piselli. A volte mi fa veramente arrabbiare!

Non fraintendetemi, Aren è anche molto divertente ed è davvero un piacere averlo come compagnia in giardino. Ma ama la frutta e la verdura quasi quanto me, ed ha un vero talento nel mettersi nei guai. Perciò, con il passare del tempo, il mio giardino ha visto la comparsa di una serie di regole (che lui percepisce più come “suggerimenti”) per far sì che si comporti bene, per la sua salute ma anche per la mia tranquillità.

Un giardino sicuro per il vostro cane

È fondamentale che ci siano acqua e zone con la sabbia così che il cane non prenda colpi di calore nei giorni più caldi, oltre che un posto all’asciutto nel caso in cui voglia stare all’aperto mentre piove. Assicuratevi anche che tutti gli oggetti appuntiti o taglienti siano fuori dalla sua portata, visto che la sua curiosità potrebbe portare a brutti risultati.

È abbastanza ovvio che avere una palizzata sia assolutamente fondamentale. La sua altezza dipenderà solo da quanto il cane è in grado di saltare, e quanto sia in grado di passarci attraverso. Un cane annoiato è molto più tentato a scappare in cerca di qualcosa di interessante, perciò assicuratevi anche che il vostro giardino non lo annoi mai: dategli libero accesso a giocattoli, ossa, e non lasciatelo solo per lunghi periodi di tempo.

Quando tagliate l’erba in giardino, ricordate che le lame del tagliaerba lanciano a grande velocità vari tipi di oggetti mentre ruotano, quindi non permettete mai al vostro cane di camminare di fianco a voi mentre falciate l’erba. È meglio che il cane stia in un’altra zona del giardino o dentro casa.

Zone “vietate ai cani”

Sono arrivata alla considerazione che è più semplice far capire al cane che alcune zone gli sono del tutto vietate piuttosto che tentare ogni volta di rimuovere una carota mezza masticata dalla sua bocca. Alcuni ritengono che la differenza di livello tra queste zone, rialzate, e il resto del giardino renda più facile far capire al cane (ma anche ai bambini) che queste sono zone in cui non si devono avventurare.

Se questo non funziona, allora anche una piccola staccionata può andare bene. Aren andava a fare scorpacciata di verdure ogni volta che mi allontanavo, prima che mettessi una staccionata alta fino al ginocchio intorno al mio orto. Sarebbe stato in grado di saltare oltre la staccionata, ma il più delle volte si è comportato bene, rispettando il limite che gli avevo imposto.

Farlo allontanare è la punizione migliore per aver rubato la frutta e la verdura. Per me è particolarmente efficace nella serra, dal momento che Aren adora prendere lì il sole e non lo rende per niente contento esserne allontanato! È particolarmente ghiotto di lamponi, sono una grande tentazione per lui, quindi ho costruito una rete di protezione per la frutta, una zona decisamente off-limits per lui.

Mantenere il cane occupato

La vostra sola presenza potrebbe essere sufficiente per non far annoiare il cane, ma la maggior parte dei nostri amici a quattro zampe apprezzano avere qualche gioco da fare, in particolare se sono una razza da lavoro come i Terrier o i Collie.

Ho deciso di non coltivare tutte le zone del mio giardino così che Aren possa avere un luogo dove rincorrere la sua pallina da tennis e giocare al tiro alla corda (e così facendo ottengo anche concime per il terreno, quindi il giardino non è totalmente lasciato a sé stesso!). Giocattoli come le palline da tennis sono una ottima scelta per il giardino, perché è meno probabile che causino danni alle serre e ad altri oggetti delicati.

La tendenza a scavare buche è spesso ciò di cui si lamentano i proprietari. È sempre meglio ricompensare il cane piuttosto che punirlo, perciò, se avete spazio a sufficienza, è una buona idea ritagliargli un pezzo di giardino in cui ha il permesso di scavare tutte le buche che desidera. Alcuni decidono di nascondere giocattoli in piscine di sabbia che non siano più utilizzate dai bambini, il che rinforza nel cane l’idea che scavare in un solo posto sia molto più soddisfacente che scavare nel resto del giardino.

Piante velenose per i cani

Siate ben consapevoli che alcune piante sono pericolose. I bulbi delle giunchiglie, la Bergenia e il tasso sono tossici per i cani, nel caso in cui fossero portati a mangiarli.

Anche alcuni frutti e verdure molto comuni possono provocare problemi di salute, è quindi importante essere molto attenti a quale cibo decidete di condividere con lui. Lavorare nel mio orto non sarebbe davvero la stessa cosa senza il mio Terrier a tenermi compagnia. Sono sicura che riuscirei a fare molto di più se lui non mi distraesse ogni cinque minuti, tuttavia stare in giardino non significa solo lavorare, ma anche divertirsi!

Se avete qualche altro suggerimento su come rendere un giardino più sicuro per i cani, o su come proteggere le piante da un cane troppo vivace e goloso, non vendiamo l’ora di ascoltarlo, scrivetelo nei commenti!