Quando si pianta lo zenzero

Quando si pianta lo zenzero

La pianta dello zenzero (Zingiber officinale) viene coltivata per i suoi rizomi aromatici, pungenti e speziati, spesso indicati come radici di zenzero.

Lo zenzero è una pianta aromatica originaria dell’Asia orientale, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae. È largamente utilizzata in cucina per il suo particolare aroma e le sue proprietà medicinali, ed è anche coltivata come pianta ornamentale per la bellezza dei suoi fiori. Lo zenzero cresce sotto forma di un piccolo arbusto con foglie verdi e lanceolate, e fiori gialli o arancioni.

Il rizoma, o radice, è la parte più comunemente usata in cucina e in medicina, ed è caratterizzato da una consistenza fibrosa e un colore giallo-marrone.

Quando si pianta lo zenzero e come si coltiva

Quando si pianta lo zenzero? In Italia lo zenzero viene piantato in primavera, nello specifico, puoi seminare lo zenzero nello stesso periodo di coltivazione dei fagioli e delle fave.

Conosciamo tutti lo zenzero, una gustosa erba culinaria (più precisamente, una spezia) che puoi acquistare praticamente ovunque, ma perché comprarla se sai quando si pianta lo zenzero e come coltivarlo?

I principali componenti attivi dello zenzero sono i gingeroli, responsabili del suo profumo e sapore distinti. I gingeroli sono potenti composti antinfiammatori che possono aiutare ad alleviare il dolore causato dall’artrite. Gli studi hanno anche dimostrato che lo zenzero aiuta a rafforzare il sistema immunitario, protegge dal cancro del colon-retto e induce la morte cellulare nel cancro ovarico.

La trama dei rizomi di zenzero è solida, nodosa, ruvida e striata (fasciata). A seconda della varietà, la polpa può essere gialla, bianca o rossa. La buccia è di colore da crema a marrone chiaro e può essere spessa o sottile, a seconda della maturità della pianta al momento del raccolto.

Quando piantare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta tropicale originaria dell’Asia, nota per le sue proprietà medicinali e il suo uso in cucina come spezia.

La coltivazione dello zenzero in Italia è possibile, sia in vaso che in piena terra, ma è più adatta alle zone a clima caldo e umido, come il sud Italia e le isole. Inoltre, lo zenzero necessita di una posizione luminosa ma protetta dai raggi diretti del sole. In genere, lo zenzero viene piantato in primavera, tra marzo e aprile, e richiede un terreno ben drenato e ricco di nutrienti.

Tuttavia, in alcune zone del sud Italia, è possibile piantare lo zenzero anche in autunno, in modo da raccogliere i rizomi in primavera. Inoltre, lo zenzero richiede un’irrigazione regolare, ma non eccessiva, per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare la pianta.

Inoltre, è importante fertilizzare il terreno con concime organico o minerale ogni 4-6 settimane per garantire una crescita sana e vigorosa della pianta.

Dove piantare lo zenzero

Lo zenzero prospera meglio nei climi caldi e umidi. Scegli un sito che fornisca molta luce, comprese dalle 2 alle 5 ore di luce solare diretta.

I punti ideali sono anche protetti dai forti venti.

In quale terreno coltivare lo zenzero

Il terreno migliore per lo zenzero è sciolto, argilloso e ricco di materia organica. I terreni argillosi consentono all’acqua di defluire liberamente, il che aiuterà a prevenire l’inzuppamento d’acqua dei rizomi.

Il pacciame spesso può anche fornire sostanze nutritive, trattenere l’acqua e aiutare a controllare le erbacce.

Come seminare lo zenzero

Prima di piantare, taglia il rizoma di zenzero in pezzi da 3 cm e mettili da parte per alcuni giorni per consentire alla superficie tagliata di guarire e formare un callo. All’inizio della primavera, parti vegetali dei rizomi sotterranei. Ogni pezzo dovrebbe essere grassoccio con gemme di crescita ben sviluppate, o occhi.

Una buona fonte di zenzero per la semina sono i rizomi freschi di un altro coltivatore. Se stai acquistando lo zenzero da un negozio, immergi i rizomi in acqua durante la notte perché a volte sono trattati con un ritardante di crescita.

Pianta i rizomi da 15 a 20 centimetri di distanza, da 5 a 10 cm di profondità e con i germogli di crescita rivolti verso l’alto. Possono essere piantati interi o in pezzi più piccoli con un paio di gemme in crescita ciascuno. Le piante di zenzero cresceranno fino a circa 60 o 100 cm di altezza.